La leggenda della salvia

 

Narra una leggenda che la Sacra Famiglia era in fuga verso l’Egitto, inseguita dai soldati di Erode che volevano uccidere il Bambin Gesù. Temendo di essere raggiunti, Maria e Giuseppe bussavano disperatamente agli usci che trovavano lungo la strada, ma appena la gente veniva a sapere che le guardie li stavano cercando non apriva o addirittura chiudeva precipitosamente la porta.

Ormai i soldati erano alle loro calcagna: già si vedeva sulla collina la nuvola di polvere dei cavalli lanciati al galoppo. Non sapendo più a chi rivolgersi, la Madonna chiese a una rosa se poteva celare tra le sue foglie almeno Gesù Bambino. Ma la pianticella vanesia rispose:

«Non puoi chiedere un simile sacrificio proprio a me che sono la Regina dei Fiori. Se i soldati lo sentiranno piangere, frugheranno fra le foglie e i fiori e li sciuperanno».

«È vero, sei la più bella, ma sei egoista. D’ora in poi i tuoi fiori appassiranno presto e il tuo stelo sarà coperto di spine.»

Poi la Vergine si rivolse alla vite che si comportò come la rosa:

«Per carità, non posso rischiare! Se i soldati sospetteranno che Gesù è nascosto tra le mie foglie, vi rovisteranno con le loro armi rovinando i tralci e compromettendo la crescita dell’uva».

«Poiché tieni molto alla tua uva, sarai castigata. D’ora in poi i tralci ti saranno tagliati ogni anno, gli asini ti mangeranno le foglie e i grappoli te li porteranno via i vendemmiatori.»

Ormai si sentiva distintamente il galoppo dei cavalli: che fare? La Madonna si guardò intorno e vide un cardo che a quel tempo era una grande pianta senza spine. Ma anche quella piantina rifiutò di aiutarli:

«Non ti fermare, per favore! Perché se questi sospettano che nascondo tuo figlio, prenderanno a sciabolate i miei fiori che sto allevando con tanta fatica».

Fu castigata poiché le crebbero le spine.

Nelle vicinanze c’era una salvia fiorita, che alla richiesta della Vergine aprì immediatamente le foglie celando Gesù Bambino e addormentandolo col suo intenso profumo. Così i soldati, vedendo per la strada soltanto un vecchietto insieme con una donna, passarono oltre senza fermarsi.

Ripreso Gesù, la Madonna benedisse la salvia dicendole:

«Tu sarai la pianta di tutti gli orti: i malati ti cercheranno per guarire, i sani per cucinare cibi o aromatizzare bevande. E tutti ti rispetteranno e proteggeranno come la pianta più utile che ci sia sulla Terra».

 

ALFREDO CATTABIANI

In “Florario” – Mondadori

FOTO: Rete

Ti potrebbero interessare:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Close