L’Enotera, Oenothera biennis

 

L’ho trovata poco tempo fa a Santa Catrina, nella Valle dell’Argentino.

 

L’Enotera, Oenothera biennis, è una pianta erbacea biennale appartenente alla famiglia delle Onagraceae, conosciuta col nome comune di Rapunzia, Onagro, Enagra, Bella di notte, Primula della sera, o “prosciutto dei giardinieri”, forse per l’uso culinario che si faceva dei giovani germogli e delle tenere radici, che erano consumate in insalata, mentre le radici più grandi e mature erano consumate cotte. L’Enotera possiede dei bei fiori gialli che si aprono la sera, e per questa caratteristica in Inghilterra è chiamata “evening Primrose”, cioè Primula della sera. Il nome biennis si riferisce al fatto che la pianta raggiunge il pieno sviluppo al secondo anno, quando può arrivare anche a due metri di altezza. L’Enotera è originaria dell’America, ma ormai è comune anche in Europa dove cresce allo stato spontaneo, non ha particolari esigenze colturali, anzi vegeta anche su terreni poveri e sabbiosi, e infatti è considerata una pianta colonizzatrice. Sono utilizzate a scopo medicinale la parte aerea ricca di flavonoidi e tannino, e soprattutto i semi, dai quali è estratto un olio molto ricco in acido gamma-linolenico.

PROPRIETÀ E INDICAZIONI

La parte aerea è stimolante per la digestione e calmante della tosse.

I semi sono uno dei pochi prodotti vegetali, insieme alla Borragine, che forniscono l’acido gamma-linolenico (GLA), dalla cui trasformazione derivano altri acidi grassi essenziali, le prostaglandine della serie 1, ad attività antinfiammatoria e immunomodulante, fondamentali per il buon funzionamento dell’organismo.

Le prostaglandine intervengono in numerosi processi metabolici, alcuni dei quali sono legati agli equilibri ormonali, la cui alterazione può portare a disturbi correlati al ciclo mestruale.

L’olio di semi di Enotera è utilizzato durante la menopausa e per contrastare la sindrome premestruale, contro irritabilità e umore depresso, tensione mammaria, ritenzione idrica, invecchiamento cutaneo, secchezza della pelle, forfora. Un supplemento dietetico di olio di Enotera è utile in tutte le condizioni cutanee in cui è necessario mantenere una normale idratazione, come nella psoriasi, o nella dermatite atopica, disturbo che si manifesta anche nei bambini, caratterizzato da prurito, arrossamento e desquamazione della pelle.

[…]

FONTE: https://www.lerboristeria.com/erbario/enotera.php

È utile aggiungere che questi dati vengono forniti a titolo informativo. Solo il medico può consigliare l’uso corretto di un prodotto di origine vegetale a scopi sanitari.

Ti potrebbero interessare:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Close