Orsomarso e il suo dialetto – FEDARO

Curfo a Serra nella Valle dell’Argentino

Fedaro è una parola che si trova anche nel dialetto di Ajeta, Laino, Papasidero e Grisolia. Deriva dal greco, secondo Rohlfs, e precisamente dal greco antico φιλύρα (filùra), ‘tiglio’ ,albero maestoso, che può vivere fino a 250 anni. Anche in questo caso “nel nome la cosa”, il nome ci indica una caratteristica del territorio.

U Fedaro è un bosco sul lato sinistro della Valle dell’Argentino, dopo a Carpaneta e u Curfo a Serra e di fronte ai Crivi di Mangiacanigghja.

Chissà perché tutti i nomi propri (ripeto, nomi propri) del nostro dialetto che hanno la doppia dentale “d”, quando si vogliono italianizzare (come a dar loro dignità) lo si fa con la doppia liquida “l”, per cui Fedaro diventa, nelle carte militari, Fellaro, Frassaniddo – Frassanello, Vadda – Valle, eccetera eccetera. Si vede che la “d” viene ritenuta rozza, roba da contadini…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Close